Vicenza Unesco

Alla scoperta dei siti Patrimonio dell'Umanità in provincia di Vicenza

Vicenza e le ville di Palladio

Vicenza-Ville di Palladio

La città di Vicenza è sito Unesco dal 1994, le ville di Palladio del Veneto dal 1996.
 
La città di Vicenza (1994)

La Città di Vicenza

La Basilica Palladiana, il Teatro Olimpico, chiese, palazzi, opere monumentali.
 
Le ville di Andrea Palladio

Le ville del Palladio

Il celebre architetto ne realizzò ben 23 a Vicenza e in altre 5 province del Veneto
 
Altri siti Unesco del Veneto

Altri siti Unesco veneti

Venezia e la laguna, Verona, le Dolomiti, l'Ortobotanico di Padova, i siti palafitticoli
 

Traduttore automatico

itenfrdeptrues

Prenota il tuo Hotel a Vicenza

Vicenza. Sito Unesco patrimonio mondiale dell'umanità.

Nel 1994 la Città di Vicenza è stata riconosciuta come Sito Patrimonio Mondiale dell’Umanità da parte dell’UNESCO per la sua unicità legata in particolare all’opera dell’architetto Andrea Palladio.
Nel 1996 è stato assegnato il secondo riconoscimento per le ville palladiane del Veneto.

Dal primo riconoscimento, l’Amministrazione comunale di Vicenza ha sempre considerato prioritari gli obiettivi della Convenzione UNESCO, progettando e realizzando nel corso degli anni interventi per la conservazione, tutela e valorizzazione del proprio patrimonio attraverso la ristrutturazione dei monumenti, la tutela del territorio e dell’ambiente e l’attenzione agli aspetti urbanistici, economici, culturali e turistici collegati.

Leggi tutta la relazione

Vicenza Unesco su Facebook

Ville del Palladio: progetto salvaguardia della Regione Veneto

(AGI) - Venezia, 11 dic 2009

E' stato presentato oggi a Vicenza il progetto strategico della valorizzazione degli insediamenti di villa di Andrea Palladio. Si tratta del un progetto strategico avviato dalla Regione del Veneto in collaborazione con l'Istituto Regionale Ville Venete e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, previsto nell'ambito del PTRC e finalizzato a garantire la salvaguardia e al tempo stesso l'ottimizzazione delle potenzialità di valorizzazione del patrimonio architettonico rappresentato dalle ville venete di Andrea Palladio. Alla presentazione, dopo il saluto del sindaco di Vicenza Achille Variati, sono intervenuti l'assessore regionale alle politiche per il territorio Renzo Marangon, il professor Antonio Foscari docente presso l'università IUAV di Venezia, Adele Cesi dell'Ufficio patrimonio mondiale U.N.E.S.C.O ' NIBAC e Roberto Casarin Segretario Regionale dell'ambiente e territorio. Nell'anno in cui si chiude il programma di manifestazioni per il 500esimo della nascita del grande architetto, l'U.N.E.S.CO. ha iscritto nella 'Lista del Patrimonio Mondiale dell'Umanità' quattro siti presenti nel territorio della Regione del Veneto, riconosciuti e protetti come contesti d'eccellenza del patrimonio culturale e ambientale veneto. Tra questi è presente il sito denominato 'la città di Vicenza delle ville del Palladio del Veneto', un sito articolato e complesso, che comprende appunto l'area del centro urbano, con la sua ricca realtà monumentale, insieme a 24 Ville progettate da Andrea Palladio e distribuite nelle Province di Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona e Vicenza. Il progetto, che dovrebbe concludersi nel tempo di 6 mesi circa, si articola attraverso una ricognizione critica dello stato attuale delle Ville e del loro intorno e la formulazione di una proposta di individuazione in ambiti di valorizzazione dei contesti interessati, che preveda l'eliminazione di funzioni urbanistiche incongrue e la riorganizzazione degli spazi aperti attorno alle Ville anche attraverso la riapertura di fossati, la messa dimora di siepi e alberate, tipici della campagna veneta.

Monumenti UNESCO Vicenza e Ville di Palladio

I NOSTRI PARTNER

vicenza-e-cuore-del-veneto

vicenza-patrimonio-unesco

Visita www.vicenzae.org,
il portale turistico di Vicenza
e della sua provincia.

Contattaci

Consorzio Turistico Vicenza è
Via Montale 25, 36100 Vicenza - Italy

Telefono: +39 0444 99 47 70
Fax: +39 0444 99 47 79

Web: www.vicenza-unesco.com

Pagina Facebook