La città di Vicenza

Chiesa di Santa Maria Nova

Vicenza (1578)

Vicenza-Chiesa-di-Santa-Maria-Nova

La Chiesa di Santa Maria Nuova venne progettata, secondo le attribuzioni, da Andrea Palladio nel 1578 o pochissimi anni prima. Tuttavia venne eretta dopo la morte dell’Architetto, tra il 1585 ed il 1589. Nel 1579 fu acquistato un terreno antistante il Convento delle Dimesse (oggi Scuola Agenti di Polizia), pensando probabilmente all’inizio dei lavori di costruzione, e l’esecutore, secondo il giudizio di alcuni storici, potrebbe essere stato Domenico Groppino, un intelligente allievo di Palladio.

La facciata vede il timpano sorretto da quattro semicolonne di ordine corinzio. Il ricco corredo pittorico, che arredava gli interni, si trova oggi depositato nella Pinacoteca Civica di palazzo Chiericati. Questa Chiesa è l’unica fabbrica religiosa, escludendo la piccola cappella Valmarana, progettata da Palladio ed edificata a Vicenza. Infatti i grandi complessi chiesastici dell’architetto furono innalzati in laguna (basti ricordare la Chiesa di San Giorgio sull’isola omonima e quelle del Redentore e delle Zitelle sull’isola della Giudecca) escludendo, appunto, la fabbrica vicentina ed il Tempietto annesso a Villa Barbaro Luling-Buschetti a Maser.


Indirizzo
Contrada Santa Maria Nova
Vicenza

Visite
Visitabile solo l'esterno

Foto aerea - Vicenza, Chiesa di Santa Maria Nova

eskisehir escort eryaman escort samsun escort bursa escort